lunedì 14 maggio 2012

Il vostro WC è pulito??


Il mio, come vedete, sta subendo un'ispezione.... risultato: il detergente autoprodotto ha superato la prova del nasino più critico!
Non molto tempo fa ho scoperto, al mio negozietto bio, un libro sull'autoproduzione di saponi e detergenti per la casa (ovviamente scritto da una blogger... come no?!?).
ricetta 59: DISINFETTANTE PER WC, come non provarla??


Mi sono attrezzata, ho comprato tutto quel che mi mancava (tutto!) e ho provato, il risultato è che è incredibilmente facile e funziona davvero bene.

Per chi come me ignorasse: il borace è un sale (sodio borato) che si trova naturalmente nei laghi, infatti si deposita in quei laghi che sono sottoposti ad evaporazioni stagionali. Assolutamente naturale quindi!

Vedrete, niente di più semplice:

ingredienti
290 ml di aceto bianco
200 ml di acqua del rubinetto
20 gr di borace
5 ml di detersivo per i piatti
50 gocce di olio essenziale di pino (o di limone o di quel che preferite!)

In una insalatiera mescolare l'aceto con l'acqua, quindi aggiungere il borace, mescolare finché si sarà completamente sciolto e la soluzione sarà tornata limpida.
Versate la soluzione in uno spruzzino da 500 ml, aggiungete il detersivo per i piatti e, infine, l'olio essenziale che avrete scelto. Chiudete e agitate bene.

Quando vorrete disinfettare il vostro wc spruzzatelo dentro e fuori, lasciate agire qualche minuto (il libro dice almeno 20, ma io lo lascio MOLTO meno ed uso una spugnetta per spargerlo bene ovunque), poi risciacquate.

Lo trovo molto utile sopratutto quando i gatti lasciano simpatiche tracce in giro per casa... una spruzzatina e via!

mercoledì 2 maggio 2012

Merlino

Un post dedicato a lui, in questa serata malinconica e alcolica, ci sta tutto.
Ieri abbiamo trovato un giovane merlo nel nostro giardino (non quello della foto, non abbiamo fatto in tempo ad "immortalarlo"), probabilmente caduto dal nido mentre sperimentava i suoi primi voli non riusciva a tornare sul tetto.
Salvato dalle grinfie di tre gatti famelici che non hanno fatto a tempo ad avvicinarlo, siamo riusciti a metterlo in salvo ma non a salvargli la vita.
Stamani Merlino è morto, l'ho sotterrato stasera nel mio giardino, sotto alle rose.
Improvvisamente mi sento cittadina e inutile, non sono riuscita a capire cosa potevo fare per lui... possibile che abbiamo perso così tanto il contatto con la natura? Possibile non riuscire a capire come aiutare un povero uccellino?
Da oggi voglio imparare... non ci saranno altri merlini.