mercoledì 2 maggio 2012

Merlino

Un post dedicato a lui, in questa serata malinconica e alcolica, ci sta tutto.
Ieri abbiamo trovato un giovane merlo nel nostro giardino (non quello della foto, non abbiamo fatto in tempo ad "immortalarlo"), probabilmente caduto dal nido mentre sperimentava i suoi primi voli non riusciva a tornare sul tetto.
Salvato dalle grinfie di tre gatti famelici che non hanno fatto a tempo ad avvicinarlo, siamo riusciti a metterlo in salvo ma non a salvargli la vita.
Stamani Merlino è morto, l'ho sotterrato stasera nel mio giardino, sotto alle rose.
Improvvisamente mi sento cittadina e inutile, non sono riuscita a capire cosa potevo fare per lui... possibile che abbiamo perso così tanto il contatto con la natura? Possibile non riuscire a capire come aiutare un povero uccellino?
Da oggi voglio imparare... non ci saranno altri merlini.

3 commenti:

  1. allora è per questo genere di cose che la felicità è la tristezza che fa le capriole...per i merlini che verranno per quello che è andato....forse so come stai...è che sei così impotente...più della forza di un merlo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Lo, che piacere ritrovarti qui!
      sì, è l'impotenza di fronte a queste cose che ti annichilisce, il sentirti inadatta a gestire una situazione che solo tu puoi modificare e la palese sconfitta nel non esserci riuscita... oltre ad un immenso rispetto per il mondo animale che ti porta a rimanerci veramente male per la morte di un piccolo merlo.

      Elimina