giovedì 19 marzo 2009

il tempo delle mele


Dopo il periodo arancione ecco che arriva il tempo delle mele... ho VOGLIA, assolutissimamente VOGLIA, di torte di mele!!! per cui aspettatevi un bel periodo meloso... in realtà avrei da far fuori molti limoni e non ho ancora ideato qualcosa, per cui può darsi che in realtà si prospetti un bel periodo giallo! (ovviamente sul far fuori i limoni si accettano suggerimenti! ;-))
Comunque sia, qualsiasi sia la forma di follia che mi attanaglia per cui vado a periodi in questo modo, non mi sembra possa esser un gran problema, tutt'al più sfogliate tra un periodo e l'altro, magari tra un po' arriva il periodo rosso, poi quello verde, quello marrone e così via.... pian pianino ci facciamo tutti i colori, nel giro di qualche anno avrete ampia scelta per ogni tipo di colore!

Il tempo delle mele è già cominciato da un pochino di tempo, perché cerco e ricerco torte di mele diverse dalle solite, o meglio da LA solita, quella che ha sempre fatto la mia mamma e che ormai faccio a occhi (semi-)chiusi... giusto per cambiare.. ma se vi devo dire la verità sono poche quelle che valgono veramente il cambio... spesso sono molto buone ma lasciano sempre spazio al pensiero "e se avessi fatto LA torta di mele...", beh, prima o poi toccherà rifare anche quella, per ora sono sicura che accetterete volentieri questa versione qua, adattata dalla ricetta del cavoletto di bruxelles, sicuramente una variante interessante che val la pena di provare!
Ovviamente io ho apportato le mie personali varianti, un po' per la disponibilità di ingredienti e un po' per un discorso di intolleranze...

Torta rovesciata di mele


la base
1 kg circa di mele tipo annurca o simili
4 ctav di zucchero tipo cassonade
il succo di 5 mandarini
1 ctè di cannella
80 gr di burro di capra


Sbucciare le mele, togliere il torsolo e tagliarle a fette, mettendole in una ciotola con lo zucchero e la cannella.
Far sciogliere il burro in una padella, aggiungere le mele e far cuocere per 10-15 minuti circa, senza coprire, di modo che caramellino un pochino. Mettere da parte le mele e mettere, nella padella, il succo dei mandarini. Far ridurre qualche minuto, in modo da ottenere una salsina densa.

la torta
300 gr di farina di farro
170 gr di zucchero
2 uova
200 ml di latte di capra
100 ml di olio
1 ctè di cannella
la scorza grattugiata dei mandarini
1/2 bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale

Sbattere le uova con l'olio e il latte, quindi aggiungere lo zucchero, il sale, la cannella e la scorza dei mandarini (se usate la planetaria: velocità 1). Aggiungere quindi la farina e il lievito (passando quindi dalla velocità 1 alla 2 quando tutta la farina sarà stata aggiunta).
Foderare una tortiera con della carta da forno, disporre sul fondo le mele, quindi versarvi sopra la salsina al mandarino e, infine, l'impasto della torta.

Infornare a 180° C per 45 minuti circa.
Sfornare, lasciar intiepidire e rovesciare su un piatto da portata.


8 commenti:

  1. Ciao evelyne....anch'io adoro la torta di mele.....e ho rivisitato questa ricetta che ho postato un po' di tempo fa... stravolgila mettila a testa in giù e fammi sapere.... io la faccio a forma di mega plum cake... ...viene morbidissima e mi piace tantissimo sopratutto a colazione ci sono poche mele solo 1/2 ma è solo per la piccola superfice di questo formato nulla vieta di metterne di più se si fa la solita forma rotonda,..
    ti metto il link http://panevinoetzucchero.blogspot.com/2009/02/torta-della-dany-con-molte-atre-cose.html

    ciao e buona giornata Vale

    RispondiElimina
  2. deve essere terribilmente morbidosa come pia e a me sopra....mmmmm presto presto, la voglio! bacio meletta

    RispondiElimina
  3. complimenti una torta di mele molto originale, mi piace l'idea del succo di mandarino

    RispondiElimina
  4. @ francesca: si, molto morbidosa, confermo!

    @ gunther: eh, eh, allora aspetta che ultimamente qui mele e mandarino vanno a braccetto in molti posti!

    RispondiElimina
  5. Abitando nella zona del produttore di quelle uova bianche che più bianche non si può , fai presto a parlare di latte di capra o del burro di capra....ma in città se non vai sul 'vaccino' ti ...attacchi , come si suol dire.. :-)) , comunque a parte le facezie,vedi di rimetterti: con la 'grippe' gli odori si confondono ......

    RispondiElimina
  6. P.S. ho dimenticato la firma......Livio

    RispondiElimina
  7. @ San Bernardo: in realtà faccio di necessità virtù, io non posso mangiare burro e latte di mucca, per cui non ho scelta.... ti devo dire che in realtà adesso il burro e il latte di capra si trovano facilmente anche nei supermercati, prima erano una vera rarità, oggi si vede che il numero di allergici/intolleranti è cresciuto! In ogni caso lo puoi sostituire con il burro di mucca... non c'è niente in contrario!

    RispondiElimina