venerdì 27 marzo 2009

Aromi artificiali, Cibo & Salute e Report


Da giorni cerco di trovare il modo per postare qualcosa sull'argomento ma non trovo il modo, con blogger, di postare un video che risiede in internet! Quindi adotterò uno stratagemma: linko tutto!
Ne hanno già parlato recentemente Cobrizo, Stella di Sale e Elena, ma credo che, a differenza di altre cose, più se ne parla e meglio è.
Non so se ultimamente avete visto Report, sta facendo una serie di servizi sull'alimentazione
, sono servizi che, se non altro, fanno riflettere su cosa mangiamo, sulle scelte che facciamo davanti agli scaffali del supermercato... su cosa cuciniamo...

Mi rendo conto che può sembrare uno sforzo immane leggere tutte le etichette, scegliere di mangiare cibo di stagione e non ciò che ci passa per la mente davanti alle verdure che si trovano al supermercato, o ciò che vorremmo semplicemente mangiare ma non è di stagione... in realtà è solo una questione di abitudine e tutto ciò che oggi costa fatica domani ci permetterà di vivere di rendita, perché una volta letta l'etichetta di un prodotto e bollato se "buono" o "non buono" non occorrerà leggerla la volta successiva, automaticamente si andrà a cercare ciò che c'è di buono, scartando altri prodotti, tutto ciò a vantaggio della nostra salute.
Nel
primo servizio di Report, "Mangia che ti passa", il dott. Berrino mette anche l'accento sull'importanza di ragionare sulle scelte, segnalando anche quando scegliere biologico è una contraddizione! Ma in realtà questo servizio va anche oltre, nel senso che quello di cui si discute è su quanto la qualità del cibo influenzi la nostra salute, sulla base di ricerche fatte in un centro anti-tumorale.
Il dottor Berrino ha anche curato la prefazione di un libro sull'alimentazione (che ha segnalato
cobrizo non molto tempo fa) "Il grande libro dell'ecodieta" di Carlo Guglielmo... che altro non è che un approfondimento di quanto viene appena sollevato da Report (d'altra parte è un servizio di 10 minuti all'interno delle GoodNews... non potevano approfondire di più!), quindi qualcosa che fa pensare.
Il
secondo servizio di Report che segnalo "Aromi: degli intrusi nei nostri piatti" .. è letteralmente ALLUCINANTE... credo che nessuno di noi si renda conto di quanto le nostre papille siano ingannate dalle provette.... non aggiungo altro: guardate il video... più vedo cose del genere e più ho voglia di andare a vivere su un monte, con i gatti, una capretta e un orto tutto mio.... buon fine settimana!


4 commenti:

  1. hai ragione, più se ne parla e meglio è...
    credo che alla fine sia solo una questione di forma mentis, anche perchè a leggere le etichette viene un certo occhio...
    il post è interessantissimo.
    sono sicura che non c'è bisogno di eremitarsi, opterei per la massa critica!
    ;-)

    RispondiElimina
  2. non posso che concordare con te, cara.
    continuiamo a parlarne, a costo di ripeterci. questo male non fa, di certo! ;-)
    buon w.e. anche a te.

    RispondiElimina
  3. @ vaniglia: infatti rimango a fare massa critica attiva, anche grazie al riscontro positivo che trovo... altrimenti sarei già fuggita! ;-)

    @ cobrizo: il libro non farà altro che offrirmi altri spunti di riflessione... chissà che non torni sull'argomento! ;-) grazie per la segnalazione!

    RispondiElimina
  4. Ciao Evelyne... sono sempre sommersa della etichette per professione... non potrei mai comprare qualcosa se non avessi letto cosa c'è dentro non è una fissa è un buon modus vivendi... o forse nel mio caso deformazione professionale... che brutto termine per una cosa così importante...ma c'è tanta gente purtroppo che non lo fa.... Non ho visto report quando torno a casa me lo vedrò graize per lasegnalazione! V

    RispondiElimina