sabato 7 febbraio 2009

obiettivo: decrescita!!


Diciamolo subito così non ci pensiamo più: è un OT... o forse no, nel senso: ognuno di noi cucina e cucinando sporca molti piatti e i piatti immancabilmente finiscono nella lavastoviglie o nel lavandino per lavarli... ecco, seguendo questo filo logico direi che non si tratta di OT, se invece vogliamo guardare all'aspetto puramente "cuciniero" della faccenda... beh, questo si deve cuocere... però non si mangia.... gli ingredienti sono da cucina... ma non si mangia... ok, se lo state pensando avete ragione, è un OT! però, ecco.... uff.... insomma IL BLOG E' MIO E ME LO GESTISCO IO!! ;-)
ooooh, e adesso passiamo alle cose serie! :-P

Ho nominato spesso e in ambienti diversi un sito di prodotti ecologici ed autoprodotti per la casa, ma ancora non avevo pubblicato niente... beh, è finalmente arrivato il momento!
Ho auto-prodotto il mio primo "sapone" per i piatti!! sapone è un parolone visto che non c'è traccia di sapone o di sostanze simili, ma funzionare (a mio avviso) funziona! Ovvero: se l'obiettivo del lavaggio è la pulizia, l'eliminare le tracce di calcare e di cibo.. beh, questo "sapone" è fenomenale!!
Io sono entusiasta per quattro motivi: il primo è che non inquino, il secondo è che con questo metodo spendo 100-1000 volte meno che comprarmi un sapone ecologico, il terzo è che profuma di buono, il quarto è che me lo faccio da sola!!

La storia è questa: tempo fa mio fratello mi segnala un sito di detersivi ecologici, vado a vedere e mi esalto... bellissimo, devo proprio provare, lo segnalo a diverse persone, poi caso vuole che mille cose passano avanti e che io avessi del sapone per almeno altri due/tre mesi, per cui aspetto... finalmente ieri rimango senza sapone e con la lavastoviglie carica.... che faccio?? corro a comprarmi un altro sapone ecologico a prezzo d'oro o sperimento?? beh... la risposta è ovvia: SPERIMENTO!!
La streghetta che è in me ha esultato, fatto un triplo salto mortale, un doppio carpiato e ha spolverato il calderone che aspettava... 



Per non partire prevenuti è importante che andiate a vedere il sito e leggiate chi sono queste persone e le basi che le hanno portate ha elaborare queste "ricette" di detersivi, perché non sono degli/delle eco-truffatori/truffatrici o degli/delle improvvisati, hanno studiato a lungo cosa sono i detersivi, quali sono i principi attivi e cosa vogliamo ottenere, hanno studiato chimica, loro non ci guadagnano niente, la loro guida è sia in vendita (ma i diritti d'autore sono devoluti a Emergency) che liberamente scaricabile dal sito, non chiedono di essere citati, non vogliono né fama né soldi... insomma volontà di divulgazione allo stato puro.... gente che ha la volontà di mettere a disposizione di tutti/e il proprio sapere perché consapevole che, per quel che riguarda l'ambiente, siamo tutti/e sulla stessa barca! 
Meritano quindi assolutamente di essere citati/e e nominati/e: loro sono un gruppo di persone che si chiama MONDO NUOVO, il sito a cui mi riferisco è http://biodetersivi.altervista.org/homepage.htm
Quello che ho provato io è il sapone per piatti e lavastoviglie... ma anche il detersivo per i panni sta per finire... quindi aspettatevi altre novità!

Detersivo per piatti e lavastoviglie

ingredienti
3 limoni, 400 ml di acqua, 200 g di sale, 100 ml di aceto bianco

Tagliare i limoni a fettine, eliminando solo i semi (non la buccia).
Frullare i limoni con un mixer insieme ad una parte dell'acqua e al sale.
Per evitare intasamenti del filtro lavastoviglie e/o residui sulle stoviglie, frullare a lungo e molto finemente la poltiglia.

Mettere la poltiglia in una pentola, aggiungere tutta l’acqua e l’aceto e far bollire per circa 10 minuti mescolando, affinché non si attacchi. Quando il preparato si è addensato, frullarlo ancora con il frullatore a immersione in modo da ottenere una poltiglia omogenea, quindi metterlo in vasetti di vetro, possibilmente ancora caldo, si crea così un sottovuoto che conserva il detersivo più a lungo.

Come si usa: due cucchiai da minestra per la lavastoviglie, secondo necessità per i piatti a mano (in questo caso, se le stoviglie sono particolarmente unte, mescolare con un detersivo normale). 
A.A.A. Nella lavastoviglie non mischiare il detersivo fai da te a quello classico.

Loro consigliano di alternare a un certo numero di lavaggi, uno con detersivo lavastoviglie bio o tradizionale.

13 commenti:

  1. incredibile non sapevo si potessero fare a casa saponi per lavastoviglie e per lavatrice!!
    Ci devo provare!!!
    Grazie mille Evelyne.
    Baci Cinzia.

    RispondiElimina
  2. questo blog è sempre più bello ed utile , grazie evelyne per la condivisione, e soprattutto BRAVA!!!!!

    RispondiElimina
  3. Ho sentito parlare di questo sapone allo spettacolo di Grillo e poi da Cindy che l'ha provato e ne è entusiasta.....è ora che mi decida anch'io ;o)
    Buona serata!

    RispondiElimina
  4. Ma che forte, ma che brava! Evelyne sai che ho bisogno del tuo aiuto e Babuska ha detto che sei l'esperta del settore. Credo di essere intollerante ai latticini (devo fare le analisi, ma i problemi sono evidenti), tu ne sai qualcosa, come ti regoli? Grazie e buona domenica!

    RispondiElimina
  5. @ bice: figurati, è un piacere!

    @ elena: ora arrossisco... non esagerare!

    @ antonella: ehm... non sapevo ne parlasse grillo, attenzione però lui parla anche della biowashball (o palla linda) sulla quale io invece nutro grossi dubbi... per non dire che è una truffa! se, invece, ti sei fatta incuriosire vai a vedere qui: http://attivissimo.blogspot.com/2008/11/biowashball-una-palla.html direi che smonta benissimo la bufala.. non so perché grillo la sponsorizzi tanto ma non ha proprio senso! tornando al sapone devo dire che ha un profumo di limone S-P-E-T-T-A-C-O-L-A-R-E !!! vien voglia di usarlo anche solo per quello!

    RispondiElimina
  6. @ marina: credo l'argomento sia enorme da discutere qui, se vuoi contattami via e-mail :-) comunque il consiglio è rigorosamente uno solo: fai le analisi!! (del sangue, no pendolini et al.)

    RispondiElimina
  7. sai, evelyne, è proprio un pezzo che mi ripropongo di farlo, ma poi ci sono sempre mille altre priorità... sai come succede, no? adesso però leggere anche la tua esperienza e verificarne l'efficacia mi induce davvero a non rimandare troppo! ;-)
    brava!

    RispondiElimina
  8. Grazie Evelyne, ho già la prescrizione del medico per le analisi. Ti faccio sapere e ne parliamo via mail.

    RispondiElimina
  9. @ cobrizo: eccome se lo so!! ;-)

    @ marina: quando vuoi! non c'è problema...

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia ! Grazie ! evviva la decrescita felice !!

    RispondiElimina
  11. bravissima evelyne! prima o poi ci provo anche io

    RispondiElimina
  12. La mia lavastoviglie non vede l'ora. domani compro i limoni e provvedo subito! Ti seguo spesso e oggi ho un po' di tempo per leggerti meglio e lasciarti il mio saluto. brava (visto che mi chiamo anch'io natalia,per non fare il doppione mi firmo con il nome del blog!) ciao ancora.

    RispondiElimina
  13. @ natalia: evviva evviva!

    @ salamander: prova e fammi sapere che ne pensi!!! ;-)

    @ natalia del tempo di cottura: benvenuta! fammi sapere anche tu cosa ne pensi, a me piace tantissimo...

    RispondiElimina