giovedì 8 gennaio 2009

non si può rimanere a guardare...


... ieri, solo dopo aver risposto a Natalia e Acquaviva che il mio anno era cominciato benone, ho letto le notizie riguardanti la striscia di Gaza... come dire? il mio benone non ci stava più a fare niente... tornavo da una breve vacanza ignara di tutto questo.
Per cui, prima di pubblicare una nuova ricetta mi sento in dovere di pubblicare l'appello che segue, perché credo veramente che non si possa rimanere in silenzio a guardare:

NON SI PUO' RIMANERE A GUARDARE

C'è un modo per evitare il massacro di civili. C'è un modo per salvare il popolo palestinese. C'è un modo per garantire la sicurezza di Israele e del suo popolo. C'è un modo per dare una possibilità alla pace in Medio Oriente. C'è un modo per non arrendersi alla legge del più forte e affermare il diritto internazionale:

> CESSATE IL FUOCO IN TUTTA L'AREA
> RITIRO IMMEDIATO DELLE TRUPPE ISRAELIANE
> FINE DELL'ASSEDIO DI GAZA
> PROTEZIONE UMANITARIA INTERNAZIONALE

Facciamo appello a chi ha responsabilità politiche e a chi sente il dovere civile perché sia rotto il silenzio e si agisca. Le Nazioni Unite e l'Unione Europea escano dall'immobilismo e si attivino per imporre il pieno rispetto del diritto internazionale.
L'Italia democratica faccia la sua parte.


Per aderire puoi firmare on line www.firmiamo.it/appellopergaza

Nessun commento:

Posta un commento