giovedì 15 gennaio 2009

il ragù a modo nostro




ecco... quando questi puzzettoni qua scorrazzano fuori la sera e li senti litigare (vd. azzuffarsi) con altri gatti... li vai a raccogliere e li porti in casa e ti si accoccolano contro facendo le fusa.. come per dirti "grazie di avermi salvato"... ecco, in questi momenti mi si stringe il cuore!


Quindi, visto che questo è uno di quei momenti, tanto per cambiare vi proporrei di variare sul tema e ... pubblico una ricetta di cibo per gatti!
Si, perché loro hanno deciso di andare contro corrente e alla faccia di tutti/e quelli/e che dicono che è meglio la scatoletta o, tutt'al più i croccantini, che sono cibi equilibrati e tutto il resto, noi (io e loro) abbiamo deciso che le pappe fatte in casa sono: più buone, più salutari (sai cosa c'è dentro), più ecologiche (riduzione dei rifiuti), più economiche (il cibo cucinato costa meno di quello comprato bell'e pronto)... così, previa ri-organizzazione, eccoci qua, pronti con pappe provate o da provare e ormai assuefatti, tant'è che Selva, se le mettete nella ciotola una scatoletta vi guarda con aria smarrita, che sembra dica "cos'è quella roba puzzolente che mi hai messo lì? puoi toglierla e darmi da mangiare?" .. la rifiuta!!
Tanti di voi diranno che ha ragione chi dice che la scatoletta è stata studiata per la loro alimentazione, quindi si tratta di un cibo equilibrato etc, etc.. in realtà io ho parlato a lungo con il loro veterinario e con il loro omeopata e... sono entrambi d'accordo con l'alimentazione naturale!! :-) (a dire il vero più l'omeopata che il veterinario... ma questi son dettagli!)
Comunque sia, sono fondamentali solo poche nozioni, imparate queste il cammino è tutto in discesa e i gatti apprezzano tantissimo! Inoltre provate ad avvicinarvi alla lettiera di un gatto che mangia scatolette (o ad annusarlo dopo che ha mangiato) e poi fate la stessa cosa con un gatto che mangia cibo normale.... altro che se si sente la differenza!!
Le cose fondamentali da sapere sono: i gatti sono carnivori, quindi la loro dieta dev'essere per il 70-75% costituita da proteine animali (pesce o carne), le verdure e i carboidrati comporranno il resto della pappa, tenendo sempre presente che i gatti non metabolizzano le verdure (quindi gliele diamo principalmente per facilitare il transito intestinale e per fargli assorbire qualche vitamina... forse!) per cui dobbiamo dargli solo verdure "semplici", come se fosse una pappa per bambini insomma!
Vanno quindi bene: insalata cotta, bietole, carote, zucchine.... mentre sono assolutamente da evitare cavoli, rape, peperoni, melanzane, cipolle etc. (nel caso comunque chiedete al vs veterinario!)
A.A.A. i gatti non mangiano e non devono mangiare salato! mentre i carboidrati devono mangiarli stracotti (io li cuocio sempre 3-4 minuti in più di quanto indicato).
La regola base per la composizione della pappa è questa: peso della carne/pesce + 1/4 del peso in verdure + 1/4 del peso in carboidrati (riso o pasta, ma preferiscono di gran lunga il riso).
ps se poi proprio rasentate la follia (come me) potete anche optare per cibo biologico.... se lo mangio io perché loro non dovrebbero? :-)

Stelline al ragù... a modo nostro!


400 gr di macinato

125 gr di passata di pomodoro
100 gr scarsi di pastina

Mettere il macinato in una padella (senza olio), farlo rosolare bene.
Aggiungere quindi la passata di pomodoro e continuare a cuocere per 5-10 minuti (a seconda di quanto è liquida la passata).
Nel frattempo cuocere la pasta leggermente oltre il punto di cottura (mai al dente!) e poi saltarla nel ragù, di modo da farle assorbire un pochino di sughetto e farla scuocere.
Lasciar raffreddare e prima di servire aggiungere un filo di olio di oliva (aiuta sopratutto per i periodi in cui perdono pelo a non avere occlusioni intestinali e poi a loro piace da matti!)
Ovviamente le pappe non si preparano tutti i giorni altrimenti ci sarebbe da ammattire, per cui una parte viene congelata.



Anche questo post partecipa alla raccolta 

11 commenti:

  1. che mamma fantastica ! Iomfino a quando c'era calvin facevo semplicemente il tacchino bollito spellato e disossato...ora sono in pausa scatolette !!

    RispondiElimina
  2. ehm.. ecco, a dir la verità noi prepariamo un sacco di piatti diversi... tra cui anche la carne alla griglia e il pesce al cartoccio... ok, lasciamo perdere, l'avevo premesso che io sono pazza! a parte gli estremi, esistono un sacco di varianti... man mano metterò su un po' di cose diverse se interessa qualcuno!

    RispondiElimina
  3. io invece lo trovo interessante abbiamo due mici nella casa di mare, che è molto più loro che nostra e gli lasciamo da mangiare solo cose semplici alla larga dal cibo già pronto

    RispondiElimina
  4. ciao gunther, bentornato! sono felice che altri la pensino come me... vuol dire che darò spazio a questo angolo di prelibatezze da gatti! potremmo mettere insieme un po' di ricette.... asp.. adesso mi organizzo!

    RispondiElimina
  5. ciao Evelyne, ma diventano sempre più belli i tuoi Selva e Pistone! Un abbraccio. babs

    RispondiElimina
  6. Fantastico, ti ho scoperta per caso perché adoro leggere i blog di cucina e che trovo, cibo per gatti. Proverò subito la ricetta perché mi piacciono le tue premesse sulla necessità di produrre meno rifiuti (anche se da un po' lavo le scatolette e le metto nella campana del vetrro, da noi si può) e del dar loro del cibo sano. Quindi grazie, sei caduta a puntino in una giornata iniziata con un commento del cavolo sui mici. Una tipa che conosco mi ha detto che li tiene in casa per desiderio della figlia perché "poco impegnativi e possono stare soli anche tre giorni". Figurati, se lo facessi con le mi butterebbero giù la porta di casa a spallate... Comunque grazie per tutto.

    RispondiElimina
  7. ciao Marina, benvenuta! sono contenta di vedere che ci sia interesse per queste problematiche... oltre all'aspetto salutistico dei gatti.
    Anche da noi si possono mettere le scatolette nella campana del multimateriale... (oltre a mille altre cose che scopro ogni giorno! incredibile... io continuo a chiamarla campana del vetro ma ormai ci va di tutto!) ma credo che il problema che ci dobbiamo porre non sia tanto il riciclaggio dei rifiuti quanto la riduzione (perché il riciclo implica comunque un processo che richiede energia, dalla raccolta al prodotto finale), insomma dobbiamo produrre meno rifiuti in assoluto.

    RispondiElimina
  8. Sono completamente d'accordo con te e ho cercato il applicare il principio a tutti i prodotti che acquisto, ma il cibo dei gatti resta un problema, quindi la ricettina arriva a puntino. Purtroppo la questione dei rifiuti da troppi sottovalutata in effetti è un problema enorme, enorme, enorme. E io mi ci incavolo ogni giorno. Perché alla base mancano del tutto sensibilità ed educazione. Mi perdo in una disquisizione, scusa, qui non c'entra per nulla. Bello il blog, io mi sono buttata da poco nel mare magnum raccontando una mia vecchia passione. Ps ti posso chiedere un'informazione, come si mettono i comnenti a vista e non nascosti? Grazie e buon lavoro

    RispondiElimina
  9. bentornata Marina! come vedi ho letto subito il tuo commento e devo dirti che puoi davvero dilungarti quanto vuoi, non sarò certo io a limitare le parole quando sono dette nel rispetto di tutti!! Per la domanda: con blogger, per quanto ne so io, non è possibile rendere sempre visibili i commenti, le uniche impostazioni possibili sono: in una finestra separata, di seguito al post o in una nuova scheda... insomma io l'opzione commenti di seguito al post e sempre visibili non l'ho trovata! se la trovi fammi sapere (ma se qualcuno ci legge e lo sapesse.... farebbe cosa grata!) a presto!!

    RispondiElimina
  10. Grazie Evelyne sono ritornata sul tuo blog solo ora e in entrata mi sono dilungata sulla ricetta del calzone. Purtroppo in questo periodo mi sento poco cuciniera anche se in passato ho avuto momenti di grande estro e organizzavo cene per, minimo, 20 persone. Sarà che sto lottando con la bilancia e assimilo anche l'aria... Però devo dire che i blog di cucina mi aiutano, in pratica leggo "godo" e sublimo, così poi il minestrone va giù meglio. A presto

    RispondiElimina
  11. Visto che questo post ha riscosso così "tanto" successo anche dietro le quinte ho deciso di proporre un'altra iniziativa, a breve scoprirete cosa... spero tanto che parteciperete!! ;-)

    @ Marina: succede... io sono in un periodo in cui ho molta voglia di mettermi in gioco... anche se assimilo l'aria! mi sto divertendo molto a fare tutto questo e i vostri commenti sono uno stimolo a continuare e ideare nuove cose (vedi sopra)... ma ogni tanto tutti/e abbiamo periodi in cui la cucina è lontana dai nostri pensieri e ci accontentiamo di qualcosa "solo per sfamarci"!

    RispondiElimina